Racconto di un 69 lesbo

racconti 69 lesbo

Nicole è una ragazza dai capelli neri ed occhi castani, alta circa 1.72 di carnagione mulatta. Lei è impegnata a studiare al computer per fare una ricerca, ma la sua concentrazione viene disturbata dal suono del campanello di casa. La studentessa universitaria 23enne, interrompe il suo studio e scende al piano inferiore per andare a vedere chi c’è oltre la porta. Dallo spioncino vede che c’è una ragazza sui 25 anni circa vestita con un tailleur blu scuro, capelli castano chiaro ed occhi verdi.

Aprendo la porta avvengono le presentazioni, lei è Ludovica ed è lì per promuovere prodotti cosmetici. Inizialmente Nicole è titubante ma la gentilezza e la simpatia di Ludovica, fanno si che la studentessa si fidi e la lasci entrare nella sua abitazione. Una volta dentro la giovane rappresentante si appresta a mostrarle il catalogo della campagna pubblicitaria in corso più alcuni campionari di vario genere. Nicole la fa accomodare nel salone e mentre Ludovica si accinge ad aprire il grosso borsone che ha con sè, la studentessa si reca in cucina per offrirle qualcosa da bere. Al ritorno nel salone di Nicole, la rappresentante ha già esposto sul tavolo un paio di cataloghi e qualche campionario, mentre la padrona di casa li osserva le due ragazze, iniziano a conoscersi. Partono così le domande di rito sull’età, su cosa si fa nella vita e la situazione sentimentale, così facendo le due giovani donne, scoprono di vivere a pochi chilometri di distanza ma di non essersi mai conosciute prima. Approfondendo il discorso capiscono di essere entrambe single e che hanno frequentato anche la stessa scuola superiore, ovvero il liceo scentifico, solo in anni diversi visto che Ludovica ha 4 anni in più.

La confidenza tra le due ragazze aumenta quando quest’ultima mostra all’eventuale cliente una crema per le mani, ciò porta al primo contatto visto che gliene dà una dimostrazione. Ludovica inizia a massaggiare le mani di Nicole per espandere la crema versata, la studentessa sorride e così la rappresentante inizia a prenderla in giro stuzzicandola. Nicole che, passata la timidezza iniziale, risponde a tono e le due iniziano a ridere insieme, così Ludovica diventa più audace mostrandole una crema adatta per il viso.

Ne consegue un massaggio anche al viso che porta la rappresentante a sfiorare con le dita le labbra della bella studentessa, che subendo tale gesta, tira fuori la lingua per leccarle. Questo è il passo che porta le due ragazze ad avvicinarsi e baciarsi prima delicatamente e poi con molta passione, i baci si susseguono e si scende lungo il collo. Nicole si eccita molto sentendo le labbra di Ludovica in quel punto, così inizia a svestirla sfilandole prima la giacca e poi la camicetta. La rappresentante invece ha solo da togliere una maglietta a Nicole, ed entrambe restano con il solo reggiseno per quanto riguarda la parte superiore, si stendono poi sul divano ed anche il pantalone di Ludovica e i leggins di Nicole vanno a finire sul pavimento. L’atmosfera si fa calda e quando la studentessa scende tra le gambe della rappresentante, quest’ultima la invita a non fermarsi: “fammi godere ti prego” sussurra per poi aggiungere:

“Scopami la figa con le lingua”

Dopo alcuni minuti però le due guardandosi negli occhi decidono di spostarsi sul letto e dopo essersi stese sopra le lenzuola si intrecciano in un erotico 69, che dà maggior piacere ad entrambe. Le lingue non la smettono più di muoversi, l’una tra le gambe dell’altra ed i gemiti di piacere diventano sempre più intensi e profondi. Iniziano a bagnarsi sempre di più ed entrambi utilizzano anche le mani per dare un maggiore piacere all’altra, quindi il godimento assoluto si appresta ad arrivare al suo epilogo. Quando raggiungono l’orgasmo, le due ragazze si baciano con passione e sorridono per come sono arrivate a quel
punto da un incontro casuale. Le dita delle due esplorano nella fichetta l’una dell’altra, alternando tocchi decisi della lingua a pizzichi dove le punte delle dita accarezzano le grandi e piccole labbra della fica pulsante. Le ragazze sono bagnate, colano di piacere e il loro volto è umido di profumi e umori. Ludovica stringe le natiche di Nicole e infila il dito nel culo di lei mentre con foga continua a leccarla. Il groviglio di corpi  accaldati si muove ritmicamente fino a che, entrambe, godono sulla faccia l’una dell’altra con un piccolo e intenso grido finale. “forse dovresti tornare anche domani”, dice Nicole “mi sento la pelle così secca!” dice sorridendo alla rappresentante. 😉 😉 😉