Sorpresa piccante per mio marito

sorpresa piccante

Quando arriva il compleanno di mio marito, mi piace fargli almeno due regali diversi, uno “ufficiale” e uno “segreto”. Il primo è quello che possiamo raccontare agli altri, anche ai nostri genitori e ai figli. Qualcosa di normale, come può essere un orologio, un rasoio, un capo di abbigliamento.

Il secondo consiste invece in una sorpresa piccante che mi piace preparare per tempo, per offrirgli una notte di trasgressione e di piacere estremo. Dopo quasi dieci anni di matrimonio, conosco bene i suoi gusti. So quanto gli piace provare cose nuove, trovarsi in situazioni del tutto inaspettate per sperimentare sensazioni diverse e piaceri inesplorati.

Negli anni abbiamo tenuto vivo il nostro rapporto anche in questo modo. Ci siamo regalati reciprocamente pomeriggi di passione in veri hotel a ore, oppure abbiamo invitato singoli o coppie a unirsi a noi. Aggiungere un uomo o una coppia di sconosciuti a una serata trascorsa in un locale ci ha aiutati a non morire di noia, ma a condividere persino il momento della trasgressione.

In questo internet ci ha aiutato moltissimo. La rete ha reso facilissimo trovare non solo oggetti, idee, abbigliamento adatto per darci piacere in modo sempre nuovo e diverso, ma anche per trovare altri adulti con cui giocare, sempre nel rispetto di ciascuno. Ma quest’anno con la mia sorpresa piccante ho superato me stessa. E ne sono fiera.

Ho iniziato a preparare la festa di compleanno di Giulio, mio marito, quasi un anno prima. Perché questa volta la mia idea era quella di coinvolgere due amiche conosciute da poco in palestra, ma con le quali sentivo che poteva esserci un bel feeling.

Fino ad oggi non avevo voluto coinvolgere altre donne nei nostri giochi, pur sapendo quanto lui trovi eccitante anche solo vedere due ragazze che si baciano. Per questo ho pensato che sarebbe stato bello trascinarlo in un vortice di piacere garantito dalla presenza di ben tre donne tutte al suo servizio.

Per mesi ho studiato le reazioni di Federica e Gaia agli argomenti sempre più piccanti che ogni tanto tiravo fuori nelle nostre discussioni dopo gli allenamenti o durante lo shopping. Vinta un po’ di inevitabile diffidenza iniziale, anche loro si sono dimostrate delle donne aperte, disponibili, quasi bisognose di mettersi in gioco in modo nuovo. Poi, un bel giorno, un mesetto prima del grande evento, ho provato a fare la “proposta indecente”.

Ho chiesto loro se avrebbero voluto fare l’amore con me e Giulio come regalo per il suo compleanno. Ormai la confidenza e l’amicizia tra di noi erano abbastanza solide perché tutte e due si sentissero libere non solo di dire di no – che in questi casi è la risposta più semplice – ma anche di dire di sì.

La prima a esporsi e dire di sì è stata Federica. Non avevo dubbio che la mogliettina perfetta sarebbe stata la più interessata a una novità che la strappasse alla noia della routine. A quel punto Gaia, single da un po’ di tempo, ha fatto meno fatica a dire anche lei il suo sì. E così ci siamo preparate per bene e quella famosa sera, quando Giulio è tornato dal lavoro, ci siamo fatte trovare a casa tutte e tre, tutte a sua completa disposizione. Appena entrato in casa, non ha potuto fare a meno di vedere me e Federica in ginocchio l’una di fronte all’altra sul divano.

Con addosso solo la lingerie più sexy, io nera, lei bianca, ci stavamo baciando e accarezzando con dolcezza e, devo ammetterlo, anche con un certo piacere. Giulio non è riuscito a dire niente. Troppo grande lo stupore, troppo forte l’eccitazione. Ha potuto solo iniziare a spogliarsi mentre anche noi facevamo lo stesso: era bello sbirciare le sue espressioni compiaciute mentre leccavo i capezzoli di Federica e lei mi accarezzava la fica.

Rimasto nudo e con il pene già bello duro, mio marito si è avvicinato a noi che abbiamo iniziato a concentrare le nostre attenzioni su di lui. Fu a questo punto, come concordato in anticipo, che Gaia fece il suo ingresso in scena provenendo dalla camera da letto e conducendoci tutti di là assieme a lei. A quel punto eravamo in tre, tutte pronte a far impazzire Giulio di piacere, fino allo sfinimento. Ancora una volta ero riuscita a regalare il meglio a mio marito. Fu una serata indimenticabile per tutti, anche per noi ragazze, che scoprimmo grazie a Giulio quanto può essere piacevole e divertente fare sesso anche solo tra noi ragazze.