Sesso lesbo dopo il lavoro

racconto sesso lesbo 69

(ispirato da una storia vera)

Viviana è una ragazza come tante altre. Lavora presso una ditta ed è l’assistente di Natascia, una donna sui trenta cinque anni  dai lineamenti mediterranei, molto severa e rigida nelle pose e nei toni. Grazie al padre Natascia, è riuscita a salire di grado presso l’azienda dove lavora anche Viviana, che di anni ne ha trenta due e a differenza della titolare, è molto allegra e solare, una di quelle ragazze acqua e sapone che lavora sodo, ma non dimentica di avere una vista dopo l’orario di lavoro.

Tra le due non corre buon sangue, visto che il capo tratta male la sua assistente e le affida un carico di lavoro che, per altre persone, potrebbe essere tutt’altro che semplice da svolgere. Accade spesso nei grandi uffici, sex lesbo raccontisoprattutto quando tra il titolare e il dipendete c’è un rapporto di stima forte, ma inespressa. Una sorta di tensione a crescere. Quasi erotica. Viviana però riesce sempre nella sua missione e porta al termine i compiti che le vengono spesso affidati dal suo capo, cosa che, paradossalmente fa veramente impazzire Natascia che vorrebbe vedere la sua dolce assistente supplicare una pausa quasi in una sorta di adorante sottomissione.

Viviana spesso cerca di adottare un modo di fare allegro e spensierato e cerca sempre di essere sensuale nei suoi movimenti: questo per attirare l’attenzione dei suoi colleghi, che l’aiutano sempre, mentre cercano di trovare delle scuse per poter evitare di fare delle commissioni per il loro capo.
Al termine dell’orario di lavoro, Viviana decide di uscire sempre assieme ai suoi amici, mentre invece Natascia, una donna tutta carriera, si ritrovata spesso sola, sia perché ha deciso di dare maggiore importanza alla sua carriera, sia perché, dopo esser stata tradita, ha deciso di chiudere con gli uomini, decidendo apputo di rimanere sola.
Alla direttrice, il modo di fare della sua assistente proprio non piace ed un giorno, prendendo la palla al balzo, decide di punire la sua assistente, facendola rimanere, per circa una settimana, qualche ora dopo il turno lavorativo, per poter portare al termine le sue pratiche.
Natascia, malgrado punisca la sua assistente, nota che questa riesce a portare al termine anche questo compito in maniera precisa e puntuale.

sesso lesbo storiaTuttavia, un venerdì sera qualcosa accadde: Natascia torna verso le ventidue della sera, torna in ufficio e vede Viviana lavorare tranquillamente. La ragazza, con gonna lunga e bianca, camicia del medesimo colore e scalza, si trova seduta sulla scrivania: Natascia, vedendola, va su tutte le furie, da un lato vorrebbe vedere cedere la sua assistente, dall’altro quei piedini scalzi e quella gonna lunga con lo spacco le fanno scivolare un brivido lungo la schiena.

Natascia spinge la sedia dove si trova Viviana. E lei in un gesto d’impulso e di sfogo improvviso decide di reagire ed atterra il suo capo, mettendosi sopra di lei: ma proprio questo fa accadere quello che nessuna delle due si aspettava, ovvero un appassionato bacio che parte proprio da Natascia.
Viviana si sente come esplodere dentro: a lei piacevano le donne ma lei non si immaginava che, anche Natascia, provasse le stesse cose verso le altre donne.
Le due, distese per terra, iniziano a spogliarsi ed a baciarsi sempre più appassionatamente ed a toccarsi nelle parti intime: entrambe ansimo e godono e, distese sul pavimento dell’ufficio di Natascia, iniziarono ad assaporarsi, dalla testa ai piedi, con le loro bocche vogliose e soprattutto con le lingue che, dopo un lungo bacio, si alternano ad accarezzare le zone erogene del loro corpo.

Dopo una grande sessantanove che fa esplodere entrambe le donne, le due si ricompongono e capiscono che non sono poi molto diverse.

Inutile dire che da quel Venerdì l’atteggiamento del capo è cambiato leggermente nei confronti della sua assistente-compagna di vita: qualche volte la sgrida e la punisce con degli straordinari, ma solo per potersi recare in ufficio e consumare con lei un rapporto sessuale che terminava con un doppio orgasmo e tantissima passione.