Come faccio sesso piccante con mio marito

sesso piccante

La vita coniugale non è facile per nessuno, spesso anche i rapporti più forti vengono messi a dura prova dalla routine e dalle abitudini quotidiane. Per non parlare dello stress, dei figli, dei problemi economici e di mille altri piccoli e grandi aspetti che interferiscono in un rapporto di coppia. Riuscire a mantenere stimolante il sesso con il proprio marito è piuttosto difficile, specialmente se ci lascia prendere dall’ovvietà.

Quante di noi dopo un inizio avventuroso e passionale si sono ritrovate a fare sesso una volta alla settimana se tutto va bene. Oppure non sentono più quell’eccitazione tipica dei primi tempi, quando ci si concedeva uno con l’altro senza pensieri, vivendo l’attimo e tutto il resto fuori.

Non preoccupatevi succede a tutte noi ma l’importante è reagire. Anche io ho passato dei momenti del genere con mio marito ed essendo riuscita a ravvivare la nostra vita intima volevo raccontarvi la mia esperienza. Forse leggendo come ho fatto a riaccendere la passione a letto, rendendo il sesso piccante tra noi due, vi aiuterà a introdurre qualche cambiamento nell’intimità della vostra vita coniugale. Oppure rimarrà solo un racconto di vita vissuta, con il quale distrarsi un po’ dalla vita di tutti i giorni. In qualsiasi caso vi auguro buona lettura!

Quando capisci che è arrivato il momento di fare qualcosa

Ebbene si, arriva un momento della vita di coppia nel quale capisci che devi fare assolutamente qualcosa, prendere l’iniziativa in mano e cambiare. Inizi a vedere il sesso sempre più raramente, una volta sei stanca tu una lui, un giorno non ne hai voglia tu uno lui e così passano le settimane.

È molto triste lo so, ma credo che capiti a tutte noi donne una situazione del genere. Io e mio marito siamo sposati da 8 anni, abbiamo due figli e una vita passata insieme con alti e bassi, niente di insolito. All’inizio quando ci frequentavamo il sesso era ottimo, io mi concedevo totalmente a lui e riuscivo ad arrivare spesso all’orgasmo.

Anche i primi anni di matrimonio sono stati buoni, facevamo l’amore spesso e con passione. Poi dopo il primo figlio tutto è cambiato, ci siamo lasciati prendere dallo stress e le mille cose da fare e ci siamo allontanati sempre più. Il sesso è diventato raro e anche quando trovavamo tempo per noi non c’era più quella passione iniziale, quell’entusiasmo che ti permette di arrivare all’orgasmo e godere dei piaceri della vita.

La situazione è andata avanti per un po’, praticamente qualche anno, e alla fine prendemmo il sesso come un obbligo coniugale, una tariffa da pagare per salvare le apparenze. Ma dopo la nascita del nostro secondo figlio accadde un evento che cambio le nostre vite.

Parlare è il primo passo per ravvivare il sesso di coppia

Circa due anni fa una mia amica si separò dal marito e la vicenda mi toccò nel profondo. Lei amava molto il marito, ne era sempre stata innamorata e da quello che mi raccontava lo amava ancora. Purtroppo però erano diventati due estranei, non facevano sesso e quando lo facevano lui non era più in grado di appagarla.

Lei iniziò a essere molto frustata per questo, pensò anche di tradirlo perché non voleva separarsi da lui. Ma alla fine la mancanza di comunicazione e i litigi la convinsero a separarsi. La prima cosa che pensai fu “Oh mio Dio, anche io sto vivendo una situazione simile!”. Era un pensiero che mi terrorizzava, perciò dopo qualche settimana di amare riflessioni decisi che avrei fatto qualcosa.

Presi coraggio e decisi di parlare francamente con mio marito. Devo ammetterlo, rimasi molto sorpresa. Parlando con lui di quanto mi mancasse, di come avessi nostalgia del sesso piccante dei primi tempi e di quanto avessi paura di perderlo trovai un uomo totalmente d’accordo con me. Anche lui stava pensando le stesse cose, solo che non sapeva come parlarmene. Pensate, due cretini che rischiavano di perdersi per paura di parlarsi.

Assurdo! Fu in quel momento che capii l’importanza della comunicazione, sempre e comunque. Mai smettere di parlarsi, confidarsi e confrontarsi perché mettereste a serio rischio il vostro matrimonio così come facemmo noi. Parlammo per ore quel giorno e decidemmo che avremmo intrapreso un’altra strada, partendo proprio dalla camera da letto.

Come ho ravvivato la vita intima con mio marito con il sesso piccante

Il punto di partenza fu capire ognuno i suoi errori, io non ero più sexy, non lo degnavo di attenzioni e non prendevo sesso piccantel’iniziativa, mentre lui era ingrassato un po’ e aveva paura di chiedermi delle cose che gli piacevano a letto. Due repressi. Allora decisi che avrei reso il sesso tra di noi un po’ più piccante. Una cosa che capii parlando con mio marito è che agli uomini non importa se abbiamo qualche chilo di troppo o se non siamo perfette.

Per accendere la loro passione basta un completino intimo particolare, un vestito sexy e il gioco è fatto. Provate a indossare delle calze autoreggenti o una guepiere e impazziranno. Oppure un completino intimo piccolo e provocante e vedrete la reazione. Se avete un bel seno poi non smettete mai di usarlo, è un’arma molto potente. Con un bel reggiseno che stringa e una camicetta semi aperta cadranno ai vostri piedi. Oltre al look decisi di sperimentare cose nuove, volevo che sia lui che io ci sentissimo appagati, che realizzassimo le nostre fantasie a letto perché non c’è niente di male tra marito e moglie.

Qui il gioco si fece interessante. Innanzitutto nell’intimità collocavo sempre qualcosa che rappresentasse una sua fantasia, una volta degli occhiali da maestrina, oppure un completino da segretaria sexy e un’altra ancora uno da monella impertinente. Altre volte era lui che rispondeva alle mie, andò perfino a comprare un costume da pilota di aerei poverino! Il sesso piccante iniziò a migliorare tornando come all’inizio della nostra storia, lui riprese anche ad andare a correre e perdette diversi chili. Il passo successivo fu rendere il tutto ancora più spinto e piccante!

Finalmente il vero piacere a letto

Così ringiovaniti e tutti presi come due adolescenti iniziammo a sperimentare cose sempre nuove. Per esempio iniziai a fargli capire come fare dell’ottimo sesso orale, aiutandolo a trovare i punti dove doveva insistere, in che modo e per quanto tempo.

Fu una rinascita, lui iniziò a diventare sempre più bravo e a volte riusciva anche a farmi arrivare all’orgasmo. Anche io mi diedi da fare, quale uomo non ama il sesso orale? A volte lo lasciavo venire sopra di me per regalargli anche a lui un orgasmo potente. Ma la vera scoperta fu il dildo. Un giorno gliene parlai e lui fu d’accordo, così comprai un bel toy per giocare insieme. Presto scoprii che vedermi masturbare con un fallo finto lo eccitava da morire e anche a me piaceva molto.

Fare sesso dopo aver giocato 10-15 minuti con il dildo mi faceva arrivare all’orgasmo con estrema facilità. Una volta ancora lo ricordo bene, era mezzanotte passata e stavamo a letto vedendo la TV. All’improvviso decisi di andare in bagno e ritornai nella camera con un completino sexy, della calze autoreggenti e delle scarpe con dei tacchi a spillo nere.

Lui impazzì immediatamente ma io decisi di essere dominatrice. Iniziai a masturbarmi davanti a lui con il mio dildo, sentivo il piacere che iniziava a salire, inoltre anche lui iniziò a masturbarsi davanti a me sempre più eccitato. Poi lo presi con forza e avvicinai la sua testa alla mia vagina perché continuasse a farmi godere. Ancora mi vengono i brividi di piacere solo a ripensarci.

Alla fine lui mi prese da dietro ed entrambi arrivammo all’orgasmo, felici e rilassati. Come consiglio se posso permettermi vi posso garantire che è fondamentale parlare e non aver paura. Sperimentate, lasciatevi andare, osate, è vostro marito non un estraneo, il sesso è importantissimo. Renderlo piccante vi aiuterà a vivere meglio, perché una vita senza orgasmo che vita è.