Annunci69, la nostra perversa coppia scambista

annunci 69 racconti

Il nostro racconto ispirato al sito: ANNUNCI 69

Aver conosciuto Luisa quasi per caso, ha trasformato la mia vita in ogni senso. Una perfetta armonia dettata da una coniugazione di interessi ed assonanze tali da farci credere che eravamo fatti una per l’altro. Ci volle poco a stabilire di comune accordo una convivenza che, dopo un paio d’anni ci condusse al matrimonio.
Il nostro ménage era preso ad esempio da tutti i nostri amici che vedevano in noi, quella che – spesso impropriamente- si definisce una coppia perfetta.

annunci 69

Al di là di interessi comuni e passioni per le stesse cose, e anche al di là dei nostri caratteri che parevano forgiati uno sull’altro ma senza alcuna sovrapposizione, un elemento focale che rafforzava la nostra unione era riconducibile alla sfera del sesso.
Mai prima di conoscere Luisa, avevo avuto una così perfetta intesa sessuale con nessuna donna con la quale mi ero relazionato. L’idea di condividere fino alla più piccola fantasia che alimentava le nostre menti era di per sé, un formidabile detonatore pronto ad esplodere in qualsivoglia momento e senza limiti ne inibizioni.
Bella come una modella da copertina di giornale, sensuale come è impossibile descrivere, mia moglie trasmetteva un che di sesso selvaggio che molto spesso metteva in imbarazzo anche i nostri amici che (e lo si intuiva chiaramente) avrebbero fatto carte false per portarsela gioiosamente a letto.

Strano a dirsi ma noi due ci divertivamo e ci eccitavamo nel constatare tutto questo specialmente in quelle riunioni conviviali quando amici opportunamente accoppiati, dovevano combattere con loro stessi per mascherare un desiderio più che evidente che aumentava grazie alle subliminali provocazioni che Luisa si divertiva a lanciare di tanto in tanto.

L’evoluzione del nostro rapporto sessuale viveva una sua costante dinamica che ci ha fatto attraversare la fase di varie sperimentazioni. Non piaceva a nessuno di noi due diversificare ‘il fare all’amore’ con il ‘sesso’, dal momento che lo stesso rappresentava un unicum irrinunciabile del nostro rapporto.

Quindi, ogni nuova esperienza vissuta, rappresentava l’alimentare il nostro sentimento in ogni senso gratificandolo a 360°.
Accadde un giorno dopo aver fatto l’amore sotto la doccia. Sentivo che Luisa al pari di me, pur essendo soddisfatta del rapporto carnale, avvertiva una stonatura: come se a quanto consumato, mancasse un qualcosa. Ci conoscevamo alla perfezione e i reciproci sguardi dimostravano che l’assenza di quel qualcosa era vissuta nella stessa maniera.
‘Cosa pensi a proposito degli scambi di coppia?’ mi disse serafica come se nulla fosse.
Prima di rispondere, la mia mente visualizzò Luisa mentre si faceva penetrare da uno sconosciuto e la reazione del mio uccello fu istantanea: la sola idea mi stava eccitando.
‘Credo tutto il bene possibile’ risposi convinto.
‘Penso che il nostro rapporto sia così maturo da poter vivere questa esperienza. Mi eccita l’idea di farmi vedere da te mentre un uomo mi scopa e mentre tu fai altrettanto con sua moglie’.

racconti annunci 69

Pur avendo terminato da non molto di fare sesso e pur dovendo uscire, il mio (ed il suo) corpo reclamava ancora sesso e senza dire nulla a proposito dell’osservazione di Luisa, la strinsi tra le braccia e continuammo a fare l’amore.
Fu il nostro modo per dire ‘si’ ad una nuova esperienza di sesso e l’inizio di un ciclo ricco di sensazioni.
La sera, condividevamo il tablet alla ricerca di siti dov’erano pubblicate delle storie di coppie che avevano già vissuto l’esperienza dello scambio. Inutile dire che ai racconti, a volte corredati da foto esplicative, i nostri corpi reagivano con un desiderio bruciante che dovevamo acquietare solo facendo del sesso selvaggio che ci vedeva sempre più convinti di quel passo da fare.

Fu allora che decidemmo di trasformare quelle fantasie di scambio in qualcosa di reale che ci avrebbe permesso di vivere e provare quella esperienza che stavamo idealizzando.
Navigando tra i siti specializzati in incontri, ci ispirò il portale di annunci69.it, presso il quale ci registrammo come coppia alla prima esperienza desiderosa di incontrare un’altra preferibilmente esperta, che ci guidasse dentro quel mondo sconosciuto.

Dopo aver messo la nostra inserzione, fummo contattati quasi immediatamente da una coppia che viveva nella nostra stessa regione. La loro risposta, corredata da alcune foto, li descriveva come due quarantenni con esperienza interessati a farci da tutor sapendo come gestire il primo incontro di scambio.
Le immagini che avevano inviato mostravano un uomo atletico e particolarmente dotato e sua moglie dalle linee burrose ma decisamente intriganti. Luisa concordò con me circa il fatto che potevano essere loro i partner di quella nostra ‘prima volta’ e, rispondemmo al loro invito.
Ci eccitava l’idea di videochattare per conoscerci –seppur alla distanza- e vedere se esisteva quel feeling che ritenevamo fondamentale.
Le chat vissute con Piero e Monica (questi i loro nomi) furono esaustive e confermarono l’impressione avuta sin dalla prima volta: erano loro i nostri partner e concordammo un incontro.
Andammo a casa loro nel giorno convenuto. Luisa era vestita da vera porca e trasmetteva stimoli che avrebbero coinvolto chiunque l’avesse incontrata. Autoreggenti, tacchi a spillo, tailleur elegante che lasciava intravedere generosamente le sue forme e trucco da sgualdrina, era uno splendore.

Aprì la porta Monica che appariva ancor più attraente e sexy di quanto le videochat avevano fatto intravedere e ci fece amabilmente accomodare nel salone dove Piero stava preparando dei drink. Avevano organizzato un piccolo buffet freddo per quello che sarebbe stato il ‘dopo’, lasciandoci comprendere che non si sarebbe perduto tempo nel consumare convenevoli banali ed inutili.

Monica si sedette sul grande divano mentre Piero aveva preso la mano di Luisa per portarla in una stanza attigua. La donna, con fare disinvolto e come se fossimo stati amanti da sempre, mise la sua mano sulla mia verga che reagì all’istante, indurendosi. Poi, con un sorriso malizioso, abbassò la sua testa sbottonandomi la patta per far uscire fuori l’uccello pronto ad essere succhiato. Confesso che Monica si stava dimostrando più che abile nel farmi saggiare le sue capacità e, cambiando posizione, si offrì in tutto il suo splendore mostrandomi una fichetta dalla peluria ben curata prima che si impalasse su di me.
Seguì una cavalcata quasi forsennata che mi fece esplodere dentro di lei ma non saziò la mia voglia ma Monica, mi prese per mano conducendomi nella stanza dov’era sparita Luisa.
La vidi distesa su di un letto nuda ad eccezione delle calze. Le sue gambe erano sollevate e posavano sulle spalle di Piero che la stava stantuffando a dovere, facendola mugolare di piacere.
Non ci fu alcun momento di gelosia ma solo di condivisione. Al suo fianco si posizionò Monica che si mise a pecorina invitandomi a sfondarle il culo.

Vedere Luisa scopata in quel modo con gli occhi rovesciati all’indietro per l’estasi che stava provando, mi eccitò ulteriormente per la soddisfazione di una Monica pronta a godere come una ossessa.
Una prima esperienza fondamentale che diede via al nostro essere scambisti.

Vuoi leggere altri racconti della nostra coppia di amici scambisti che scopano su annunci 69? Vota questo articolo 5 stelle!